Intestazione

Climate Policy Exchange CPX

Un dipinto astratto con diverse tonalità di blu.

I trattati sul clima, come l’accordo di Parigi, non possono restare lettera morta. Affinché possano produrre i loro effetti, è necessario che i soggetti coinvolti – economici e sociali, piccoli o grandi che siano – intraprendano azioni congiunte e coordino i loro sforzi in maniera molto più efficace.
 
Ed è qui che entra in gioco il progetto pionieristico Climate Policy Exchange (CPX), che, con il supporto del Fondo pionieristico Migros, crea un ponte tra attori locali e aziende operanti a livello internazionale. Infatti, l’unione tra le 300 imprese leader globali nel settore della sostenibilità e le associazioni locali o le iniziative organizzate dalla popolazione genera la forza necessaria per affrontare la tutela del clima.

Gettare ponti per una maggiore sostenibilità

Avendo un’organizzazione «top-down», spesso le aziende internazionali non dispongono delle risorse necessarie per un impegno a livello locale. Il CPX permette di capovolgere questo meccanismo. Un software appositamente sviluppato aiuta a mettere in collegamento i soggetti che perseguono gli stessi obiettivi di sostenibilità.

Organizzazioni nazionali e iniziative progettuali specializzate possono inserire gratuitamente le loro richieste sul sito web del progetto. Il Climate Policy Exchange segue direttamente i gruppi industriali lungo il processo di «onboarding». In tale contesto vengono considerati gli obiettivi di sostenibilità interni alle aziende, le adesioni alle associazioni e il sostegno fornito alle iniziative globali.

Il progetto è sostenuto in una fase pilota dal Fondo pionieristico Migros. In questa fase, il CPX sarà ospite ai vertice sul clima delle Nazioni Unite a Madrid nonché al Forum economico mondiale di Davos. Se si trovano altri partner, la fase pilota verrà estesa.

Logo Climate Policy Exchange CPX

Climate Policy Exchange CPX

Scopri di più su questo Impegno Migros, forse è proprio quello che stai cercando!