Header

Il principio della serendipità – altrimenti detto: l’arte delle coincidenze fortuite

Text

Rahel Grunder

Published

18.10.2022

news-header-pionierfonds-das-serendipity-prinzip-packman-bady-abbas-unsplash

Business plan solidi, una resistenza di ferro e un buon team garantiscono il successo, o almeno così si crede solitamente. Ma di rado si considera quanto anche il caso sia importante. Ecco perché lo facciamo qui, dandoti consigli ed esempi.

«Serendipità» deriva dall’inglese «serendipity» e significa letteralmente «trovare senza cercare», riferendosi alla fortuna di fare scoperte inaspettate. Prestare attenzione alle scoperte casuali è un atteggiamento mentale importante per chi vuole dare vita a un’attività, e può portare al successo. Di seguito ti mostreremo come spronare la tua serendipità!

news-inhaltsbild-pionierfonds-das-serendipity-prinzip-alina-grubnyak-unsplash

1. Talk, talk, talk …

Confrontarsi, potenziare il networking e anche sfruttare eventuali sinergie inaspettate sono importanti fattori di successo per giovani imprenditori e imprenditrici. Ma anche il dialogo con il gruppo target è fondamentale. Per esempio, questo tipo di dialogo ha accelerato la fase di avvio del progetto spedizione futuro che utilizza un approccio collaborativo per delineare politiche coraggiose. All’inizio i/le partner di progetto hanno dedicato molto tempo a parlare con il gruppo target di possibilità e visioni, di cosa si volesse affrontare nel dettaglio e non fosse ancora stato definito. Quando un politico ha chiesto: «Ci sto – cosa facciamo adesso?», i/le partner del progetto erano inizialmente perplessi/e. Poi hanno colto l’opportunità e definito il passo successivo. Secondo Paolo Marioni è stata una lezione importante, che si ritiene utile trasmettere anche agli altri: «Parla con più persone possibili e sfrutta ogni occasione! Grazie al confronto abbiamo potuto velocizzare il lavoro, concretizzare l’offerta e partire con il piede giusto. Chissà, se avessimo esitato magari non avremmo avuto una seconda chance in tempi brevi».

2. … and: listen …

Non solo è fondamentale parlare al gruppo target, ma è altrettanto importante ascoltare attentamente. A volte i gruppi target hanno esigenze e interessi che né loro stessi né gli sviluppatori e le sviluppatrici possono prevedere.

news-inhaltsbild-pionierfonds-das-serendipity-prinzip-icons8-team-unsplash

Il team di Scandens ha ascoltato con grande attenzione. Il progetto fa sì che le ristrutturazioni di edifici ad alta efficienza energetica possano essere pianificate e realizzate più facilmente. A causa della crescente consapevolezza della crisi climatica, della guerra in Ucraina, dell’aumento dei prezzi dell’energia, dei generosi sussidi e delle nuove normative, i fornitori di servizi come i consulenti e i pianificatori in materia di energia sono sommersi di richieste. Da tutto ciò il team di progetto ha tratto questa conclusione: «Attualmente non sono più i proprietari privati a dover essere convinti e sostenuti, ma sono i fornitori di servizi ad aver bisogno di soluzioni digitali per lavorare in modo più efficiente. Con la nostra soluzione software, possono ottimizzare una ristrutturazione completa con pochi clic, risparmiando così moltissimo tempo e senza compromettere la qualità», afferma Diego Sigrist di Scandens.

3. … and: observe …

Il progetto Plentii ha approfittato di un’osservazione casuale: sulla piattaforma Plentii le organizzazioni no profit pubblicano le loro esigenze sotto forma di need (donazioni di denaro, tempo o beni), mostrando a chi le sostiene come è possibile contribuire. Il team di progetto ha riscontrato che indagare sui bisogni è uno strumento prezioso anche per le organizzazioni no profit, che possono così affinare le loro esigenze e pianificare meglio le risorse. Da allora, Plentii ha investito più tempo per aiutarle a pianificare in modo più preciso e a comunicare in modo più trasparente. A sua volta, questo ha un impatto positivo su entrambi i gruppi target. «Non si tratta di un nuovo modello di business», afferma Micaela Marques Pinto di Plentii, «ma di uno strumento che ci ha consentito di rafforzare molto il concetto centrale della nostra piattaforma – che è di notevole importanza in un progetto pionieristico di questo tipo – e dà al team molta fiducia e motivazione!»

4. … and: keep going!

Spesso le idee innovative non ottengono il riscontro sperato in un primo tempo. Ci vogliono forza e resistenza per non scoraggiarsi nei momenti di grande difficoltà e per lasciarsi trasportare da correnti sconosciute. Consigliamo un buona commistione di determinazione verso la propria destinazione e di sana apertura curiosa a ciò che si incontra lungo il cammino. A volte anche vie inaspettate portano alla meta, sono semplicemente diverse da quella pensate all’inizio. 

news-inhaltsbild-pionierfonds-das-serendipity-prinzip-ussama-azam-unsplash

Questo aspetto è stato preso a cuore dal team di progetto SimpleTrain, che organizza viaggi sostenibili in treno. Nel febbraio del 2020 si prospettava un anno lavorativo favorevole. Poi è arrivato il covid-19. Quello che all’inizio sembrava un disastro per la start-up ha preso una piega positiva: il team ha approfittato del tempo libero forzato per lavorare assiduamente allo strumento di prenotazione online già previsto. In pochi mesi hanno realizzato un’applicazione web completa, record reso possibile dalle circostanze: non era necessario elaborare quasi nessuna prenotazione. Appena in tempo per la stagione delle prenotazioni delle vacanze estive, ad aprile 2021, il nuovo strumento è stato presentato al pubblico. Solo tre mesi dopo, le prenotazioni sono salite alle stelle e la start-up ha stabilito nuovi record.

Anche #MoveTheDate Switzerland ha dovuto affrontare una sfida simile. Il progetto si impegna per un futuro sostenibile grazie all’uso moderato delle risorse e si basa sul confronto con gli altri. «La pandemia ci ha colpito nel profondo. Tuttavia, non siamo rimasti vincolati troppo a lungo a quanto avevamo pianificato, ci siamo invece subito concentrati sullo sviluppo digitale di #MoveTheDate Switzerland, elaborando contenuti e costituendo una community con persone innovative», afferma Simone Alabor, iniziatrice del progetto. Questo lavoro di base ha aiutato il team, che oggi può attingere abbondantemente a quanto fatto.

E infine questo: valorizzare le circostanze positive per la salute

In uno studio pubblicato nel 2009, un gruppo di ricerca dell’Università di Stirling guidato dallo psicologo Alex Wood ha analizzato quli siano gli effetti derivanti dal saper approfittare delle circostanze fortuite favorevoli. Secondo lo studio, le persone che sono in grado di riconoscere le coincidenze positive sono più sicure di sé, hanno amicizie e partnership più stabili, affrontano meglio le crisi (fonte: Wirtschaftswoche)
 

All’insegna di questo atteggiamento: brindiamo a molte coincidenze felici!

Di solito, i progetti pionieristici al termine della fase di avvio si presentano in modo significativamente diverso da quanto previsto all’inizio. Nel capitolo 3.4 del nostro Manuale troverai suggerimenti su come sfruttare le coincidenze fortuite e alcune astuzie per essere preparato/a ai rischi e agli effetti collaterali del fattore casualità.

Foto: Unsplash