Intestazione

Scenografia sostenibile del mercato del materiale OFFCUT

Testo

Marion Loher

Pubblicato

24.06.2021

Das Atelier für nachhaltige Szenografie erstellt Objekte für Bridge an der Europaallee

Un affascinante mondo marino adorna il mercato alimentare BRIDGE a Zurigo. Le sculture sono realizzate interamente con materiali destinati a finire nei rifiuti. Una visita all'atelier del mercato del materiale OFFCUT di Zurigo.

Scopri di più

Riproduci video
offcut-bridge-thumbmnail

Visita all'atelier del mercato del materiale OFFCUT di Zurigo.

Visita all'atelier del mercato del materiale OFFCUT di Zurigo.

Quando da materiali di scarto nasce arte sostenibile

Silvan Kuhl e Catia Koller hanno lavorato per tre mesi presso l'atelier di scenografia sostenibile del mercato del materiale OFFCUT di Zurigo al progetto «Mediterranean Nights», del quale fanno parte, oltre a una piovra gigante, anche un mondo di coralli e diverse meduse. La particolarità di sculture e oggetti è che sono realizzati principalmente con materiali destinati a finire nei rifiuti. «Sfruttiamo il materiale avanzato per creare qualcosa di nuovo», afferma Kuhl, co-responsabile di progetto. «In questo modo dimostriamo che il riutilizzo non è solo sostenibile, ma anche una scelta vincente a livello di design».

La sostenibilità e il linguaggio dei materiali convincono tutti

Dopo il «Lima Garden» con colibrì e fiori ad aprile 2021, per OFFCUT si tratta del secondo allestimento per il mercato alimentare BRIDGE. Il mondo marino si può ammirare da alcune settimane presso la sede in Europaallee a Zurigo e sta riscuotendo grande successo: «I nostri ospiti sono sbalorditi, affascinati e sfoderano gli smartphone per scattare foto» dichiara David Böhler, direttore di BRIDGE. «Oltre al tema della sostenibilità, ci piace il linguaggio del design e dei materiali. I materiali hanno un aspetto autentico e non lavorato, quindi si adattano bene all'identità di BRIDGE».

Uno scorcio del mercato del materiale OFFCUT a Zurigo

Mercato del materiale OFFCUT

Gran parte dei materiali residui proviene dal mercato del materiale OFFCUT, dove i materiali usati vengono conservati per poi essere rivenduti. L'atelier di scenografia sostenibile è stato fondato a dicembre 2020 da OFFCUT Zurigo e condivide l'idea chiave del riutilizzo creativo dei materiali. Attraverso l'atelier, OFFCUT colma una lacuna nel processo di creazione sostenibile. «Ora non ci limitiamo a raccogliere e vendere materiali residui, ma li sfruttiamo anche per realizzare opere nuove e originali. In questo modo prolunghiamo la vita di beni usati e scartati», afferma Kuhl.

Con il sostegno del Fondo pionieristico Migros

Fondato nel 2013 a Basilea, dal 2017 OFFCUT beneficia del sostegno del Fondo pionieristico Migros come progetto pioniere: per l'apertura di nuove sedi a Zurigo, Berna e prossimamente Lucerna, così come per la creazione di una rete a livello nazionale. «L'atelier di scenografia sostenibile di Zurigo è un'efficace testimonianza di come i materiali residui possano essere riutilizzati in chiave creativa», afferma Samira Lütscher, responsabile di progetto presso il Fondo pionieristico Migros. «È emozionante vedere come in tutte le sedi OFFCUT nascano sfaccettature sempre nuove. Tramite la loro rete, i mercati del materiale possono trarre vantaggio reciproco dal loro know-how».

Foto/Scena: Nik Hunger